Lecce, imputato per mafia viene scarcerato e messo ai domiciliari perché il figlio è autistico


La Cassazione ha accolto la richiesta di un uomo, imputato per reati di mafia, disponendo la conversione della pena dal carcere agli arresti domiciliari per permettergli di mantenere un legame con il figlio di due anni malato di autismo.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here