Noemi, il fidanzato: “Potevo uccidermi io”. Il padre: “Sapevo tutto, quella sera me lo confessò”

Noemi, il fidanzato: “Potevo uccidermi io”. Il padre: “Sapevo tutto, quella sera me lo confessò”


Il racconto del padre del 17enne, reo confesso dell’omicidio di Noemi Durini, ai parenti: il genitore aveva saputo del delitto la sera prima del ritrovamento del cadavere. “Quello che ho fatto è stato per l’amore che provo per voi. Noemi voleva che io vi uccidessi per potere avermi con sé. Sono un fallito e mi faccio schifo. Vi voglio bene papà e mamma”, è testo del biglietto che il giovane ha lasciato alla madre e al padre.
Continua a leggere


Il racconto del padre del 17enne, reo confesso dell’omicidio di Noemi Durini, ai parenti: il genitore aveva saputo del delitto la sera prima del ritrovamento del cadavere. “Quello che ho fatto è stato per l’amore che provo per voi. Noemi voleva che io vi uccidessi per potere avermi con sé. Sono un fallito e mi faccio schifo. Vi voglio bene papà e mamma”, è testo del biglietto che il giovane ha lasciato alla madre e al padre.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here