Rimini, fermato pedofilo: aveva anche un dossier osceno di 40 pagine su Yara Gambirasio

Rimini, fermato pedofilo: aveva anche un dossier osceno di 40 pagine su Yara Gambirasio


Arrestato un insospettabile impiegato 53enne: tra il materiale sequestrato un angosciante libro pieno di foto e nefandezze sulla 13enne massacrata nel 2011 e una sorta di manuale per la “pedomessa”, un rito per pedofili.
Continua a leggere


Arrestato un insospettabile impiegato 53enne: tra il materiale sequestrato un angosciante libro pieno di foto e nefandezze sulla 13enne massacrata nel 2011 e una sorta di manuale per la “pedomessa”, un rito per pedofili.
Continua a leggere


1 COMMENTO

  1. Ma se dopo tre mesi dalla scomparsa di Yara avvenuta nel 2010 si trova il suo cadavere nel campo di Chignolo d’Isola e a quanto pare non è stata violentata, che interesse hanno i pedofili verso di lei? Sappiamo che il materiale pornografico e soprattutto quello pedopornografico è fonte di guadagno per qualcuno, generalmente è gente che ruota nel mondo delinquenziale, che foto sono quelle che si trovano nelle 40 pagine, del Dossier? Le foto che circolano a seguito delle indagini della scomparsa della ragazzina sono foto normali, che non possono certamente suscitare desideri sessuali, addirittura osceni. Allora c’è da chiedersi perché l’esistenza di questo Dossier? L’autore ha avuto modo di conoscere Yara, magari nel periodo della sua scomparsa da poter farle delle foto particolari e ha approfittato dell’occasione per motivi di guadagno? E se questa persona o persone visto che per tre mesi non si sa niente di lei, chi scrive questo libro è stato il suo carceriere o carcerieri, oppure Yara viva o morta è stata presa in consegna da qualcuno in attesa di decidere in seguito dove portare il cadavere per farlo trovare alla famiglia? Sono domande che si fanno in attesa di saperne di più su questo Dossier riguardante Yara Gambirasio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here