Scampata a un tentato femminicidio sei anni fa, ora è accusata di aver ucciso il marito


Valentina Pitzalis, rimasta sfigurata dalle fiamme che invece uccisero suo marito, il muratore 27enne Manuel Piredda, è ora accusata di essere stata lei a causare l’incendio. Sei anni fa la donna accusò il marito di averla cosparsa di benzina e di averle dato fuoco. L’indagine è stata riaperta dopo un esposto dei genitori di Piredda, che hanno dichiarato: “Per sei anni lo hanno chiamato ‘mostro’, quanto dolore”. La Pitzalis è stata informata dalla stampa al Lido Venezia, dove è ospite alla presentazione di un docufilm contro il femminicidio.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here