Tumore scambiato per una cisti, Orazio muore a 26 anni. La madre: “Avete rubato la sua vita”


Non ci si può rassegnare alla morte di un figlio, a maggior ragione se questa è causata da un errore medico. La signora Di Dio, di Gela, ora chiede giustizia. “Mio figlio è ancora con me perché non ha pace finché questi macellai vivranno”, grida la donna.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here