Catania: denunciò la morte della moglie, ma l’avrebbe uccisa lui: “Soffocata a letto”

Catania: denunciò la morte della moglie, ma l’avrebbe uccisa lui: “Soffocata a letto”


Non fu morte naturale quella di Maria Visalli, deceduta lo scorso 13 agosto. Secondo quanto emerso dall’autopsia, la donna è morta per soffocamento procurato con l’interposizione di un mezzo soffice, probabilmente un cuscino. Il marito l’avrebbe uccisa perché stanco di accudirla.
Continua a leggere


Non fu morte naturale quella di Maria Visalli, deceduta lo scorso 13 agosto. Secondo quanto emerso dall’autopsia, la donna è morta per soffocamento procurato con l’interposizione di un mezzo soffice, probabilmente un cuscino. Il marito l’avrebbe uccisa perché stanco di accudirla.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here