L’omicidio di Stefania Bini, morta per inscenare un altro sequestro Orlandi

L’omicidio di Stefania Bini, morta per inscenare un altro sequestro Orlandi


In uno scantinato di via Sessoriana a Roma, nel 1984, fu disseppellito un baule verde. All’interno, avvolto in un sudario di plastica, c’era il corpo di Stefania Bini, liceale adolescente scomparsa alcuni medi prima. La ragazza fu rapita un anno dopo la scomparsa di Emanuela, il suo assassino inscenò uno sequestro analogo a quello ipotizzato la Orlandi.
Continua a leggere


In uno scantinato di via Sessoriana a Roma, nel 1984, fu disseppellito un baule verde. All’interno, avvolto in un sudario di plastica, c’era il corpo di Stefania Bini, liceale adolescente scomparsa alcuni medi prima. La ragazza fu rapita un anno dopo la scomparsa di Emanuela, il suo assassino inscenò uno sequestro analogo a quello ipotizzato la Orlandi.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here