Amanda Knox: “Meredith mi manca, mi deprime che il piangerla mi costi critiche”


Amanda Knox: “Meredith mi manca, mi deprime che il piangerla mi costi critiche”


Dieci anni dopo il delitto di Perugia, dove fu assassinata la studentessa inglese Meredith Kercher, torna a parlare anche l’americana Amanda Knox, per anni accusata di aver ucciso la sua coinquilina e poi definitivamente assolta: “Mi restano minacce e insulti”.
Continua a leggere


Dieci anni dopo il delitto di Perugia, dove fu assassinata la studentessa inglese Meredith Kercher, torna a parlare anche l’americana Amanda Knox, per anni accusata di aver ucciso la sua coinquilina e poi definitivamente assolta: “Mi restano minacce e insulti”.
Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here