Cuneo, reduce dal genocidio in Ruanda riabbraccia il padre dopo 23 anni: la storia di Jeanette


Cuneo, reduce dal genocidio in Ruanda riabbraccia il padre dopo 23 anni: la storia di Jeanette


Jeanette Chiapello aveva solo due anni quando è stata strappata alla sua famiglia biologica in Ruanda per essere adottata da una coppia piemontese. Nel 2011 ha scoperto che i suoi genitori naturali non erano morti. Pochi giorni fa è avvenuto l’incontro a lieto fine.
Continua a leggere


Jeanette Chiapello aveva solo due anni quando è stata strappata alla sua famiglia biologica in Ruanda per essere adottata da una coppia piemontese. Nel 2011 ha scoperto che i suoi genitori naturali non erano morti. Pochi giorni fa è avvenuto l’incontro a lieto fine.
Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here