Lo Zecchino d’oro compie 60 anni


Il magico mondo dello Zecchino con il suo coro dell’Antoniano, di bambine e bambini vestiti e pettinate a testa, compiono 60 anni.

Ideatore e anima dello spettacolo a partire dal ’59 fu il Mago Zurlì, nome d’arte di Ciro Tortorella (che ci ha lasciato lo scorso marzo). Insieme al mago dal mantello azzurro e i capelli pieni di brillantini, c’era lui, Topo Gigio.

Per questo compleanno speciale la Rai sta preparando grandi festeggiamenti. Carlo Conti, ex direttore artistico del Festival di Sanremo, è stato scelto come direttore artistico anche per lo Zecchino d’oro.

Da sabato 18 novembre fino a sabato 9 dicembre, ci saranno ben quattro serate dedicato allo show canoro.

Alla conduzione vedremo Gigi e Ross e Francesca Fialdini ma non mancheranno gli ospiti! Tra questi ci saranno Cristina D’Avena e Lino Banfi. 

I brani in gara saranno 12 e saranno accompagnati dal Piccolo Coro Mariele Ventre, diretto da Sabrina Simoni. 

Carlo Conti diede la notizia già durante l’ultimo Festival di Sanremo, molti lo presero come una battuta, al contrario, per Conti, è un grande onore.

L’emozione più grande sarà quella di avere Topo Gigio al suo fianco, vedremo Conti tornare un po’ bambino festeggiando queste 60 edizioni.

Nella prima puntata verranno ricantate le canzoni che hanno fatto la storia dello Zecchino d’oro, invece nella seconda ospite d’onore sarà Shrek. Il lavoro dietro questo show ha portato a tarare tutto a misura di bambino; i giudici saranno degli adulti ma non daranno voti, soltanto opinioni.

Tra i giudici troveremo Cristian De Sica, Brignano, la Ferilli, Allevi e Platinette. Per le votazioni ci sarà un 60% di televoto, un 20% sarà affidato alla giuria ed il restante 20% sarà nelle mani dei bambini.

Verranno mostrate prima le versioni originali delle canzoni e dopo ci sarà la nuova esibizione. Sul palco saliranno Patty Pravo, il trio Solenghi-Lopez-Friscia, Claudia Gerini, Anna Tatangelo, Chiara, Marco Masini, Arisa, Bianca Guaccero, Nino Frassica, Laura Chiatti, Beppe Fiorello e Cristina D’Avena.

Non può mancare un omaggio a Cino Tortorella e Mariele Ventre, così come l’omaggio alla voce storica di Topo Gigio, Peppino Mazzullo.

L’ultimo appuntamento, quello del 8 dicembre, sarà destinato ad un pubblico più adulto per ricordare, attraverso le canzoni, i personaggi e i momenti più belli quello che viene definito il “Sanremo dei bambini”. In gara ci saranno 12 brani che hanno fatto la storia dello show e verranno votati dalla giuria in studio, dai bambino dell’Antoniano e dal televoto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here