Uccisa perché voleva essere madre: Irina, massacrata dall’ex al sesto mese di gravidanza


Uccisa perché voleva essere madre: Irina, massacrata dall’ex al sesto mese di gravidanza


Mihail Savciuc è imputato per omicidio nel processo per la morte di Irina Bacal, l’ex fidanzata. Irina è stata massacrata a sassate, strangolata e abbandonata in un bosco nei pressi di Conegliano, in Veneto. Era incinta di un maschietto.
Continua a leggere


Mihail Savciuc è imputato per omicidio nel processo per la morte di Irina Bacal, l’ex fidanzata. Irina è stata massacrata a sassate, strangolata e abbandonata in un bosco nei pressi di Conegliano, in Veneto. Era incinta di un maschietto.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here