“Ho ucciso mia madre e le ho strappato le corde vocali: non faceva che parlare”: la storia di ‘Big Ed’ Kemper

“Ho ucciso mia madre e le ho strappato le corde vocali: non faceva che parlare”: la storia di ‘Big Ed’ Kemper


Edmund Kemper è stato uno dei più pericolosi serial killer d’America. Ha cominciato a uccidere a 16 anni, smembrando i corpi delle vittime e conservando le loro teste. Ha concluso la sua escalation criminale con l’omicidio della madre che durante l’infanzia lo aveva sottoposto ad abusi psicologici.
Continua a leggere


Edmund Kemper è stato uno dei più pericolosi serial killer d’America. Ha cominciato a uccidere a 16 anni, smembrando i corpi delle vittime e conservando le loro teste. Ha concluso la sua escalation criminale con l’omicidio della madre che durante l’infanzia lo aveva sottoposto ad abusi psicologici.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here