F1, Alesi: “Assurdo sbattere i ragazzini in griglia”


F1, Alesi: “Assurdo sbattere i ragazzini in griglia”


“Vedrete, sarà un caos”. Così Jean Alesi ha commentato la decisione di Liberty Media di sostituire le ombrelline con i ragazzini in Formula 1. L’ex pilota è totalmente contrario: “Non capisco questa decisione. Per queste ragazze era una opportunità di lavoro, questa è una porta che si chiude. Io ho disputato 201 GP e mai, sottolineo mai, ho avuto contatti con queste ragazze. Tu sei lì in griglia, concentrato su quello che devi fare, lo stesso vale per i tecnici e i meccanici”.Il futuro, però, sono i Grid kids: “Ci sono più bravi e giovani piloti che posti sullo schieramento. Ci sarà da litigare all’interno delle federazioni per stabilire chi scegliere. Prendiamo Monza, chi avrà l’onore di schierarsi in pole? Rischiano una fila di raccomandati. E poi mi domando se mai ci sarà il tempo per presentare questi ragazzi al pubblico. È assurdo”, ha detto a La Gazzetta dello Sport.

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here