Juve, la difesa e le punizioni sono le armi segrete

Juve, la difesa e le punizioni sono le armi segrete


La Juventus di Firenze sarà anche stata bruttina, ma ha scritto un’altra pagina di numeri straordinari. E, come sempre, ha fondato i suoi risultati sulle solide basi della difesa. Perché se una squadra subisce un solo gol nelle ultime sedici partite tra tutte le competizioni (quello di Caceres a Verona il 30 dicembre), significa che una rosa in cui spiccano i nomi di Dybala, Higuain, Cuadrado, Mandzukic, Bernardeschi o Douglas Costa, non può fare a meno dello spirito di gruppo, che consente a Buffon e Szczesny di essere spesso spettattori non paganti.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here