Le pagelle: bocciato il Napoli, deludono le big

Le pagelle: bocciato il Napoli, deludono le big

La montagna ha partorito solo tanti piccoli topolini. Nessuna slavina si è abbattuta sul campionato, che dopo il mercato di gennaio può guardare a fine maggio aspettando che il sole torni a scaldare i cuori dei tifosi rimasti al freddo durante questo freddo inverno. Gelati soprattutto i sostenitori del Napoli capoclassifica (voto 5), costretti ad incassare prima il no di Simone Verdi, poi il no del Sassuolo per Politano; lo stesso Amin Younes arriverà solo a giugno. Maurizio Sarri, insomma, continuerà a non avere alternative in attacco fino a quando non rientrerà Milik, ma forse De Laurentiis non avrà grossi rimpianti visto che difficilmente Sarri avrebbe dato fiducia sin da subito a un nuovo arrivato. La Juve (voto 6), la montagna, l’ha invece osservata con il binocolo: si è sempre tenuta a debita distanza da possibili colpi in entrata, e allora si è concentrata sulle rivali (l’operazione di disturbio per Politano ha dato i suoi frutti); ha realizzato plusvalenze con Lirola e Mattiello, ha preso il 18enne Fernandes, si è fatta sfuggire Pellegri, ha dato in prestito Pjaca (ma rischia di pentirsene a causa dei recenti infortuni). Dovrebbe anche aver messo in ghiaccio l’acquisto di Emre Can a parametro zero: se così sarà, il voto inevitabilmente si alzerà.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here