Ragazza uccisa, i suoi abiti a casa del fermato

Ragazza uccisa, i suoi abiti a casa del fermato

Il fermato si chiama Innocent Oseghale ed è di origine nigeriana. Nega ogni responsabilità ma le prove lo inchioderebbero: nel suo appartamento, oltre i vestiti della vittima, anche uno scontrino di una farmacia, poco distante da dove la ragazza aveva acquistato una siringa.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here