Milan, Elliott cala il sipario sull’era cinese: mr Li sarà accompagnato all’uscita


Milan, Elliott cala il sipario sull’era cinese: mr Li sarà accompagnato all’uscita


Dalle chiacchiere si sta passando ai fatti e sono fatti inequivocabili che vanno tutti nella stessa direzione. Il Milan cinese è ai titoli di coda. Sarà un passaggio lento e non banale, ma quello che sta accadendo, e che accadrà settimana prossima quando è in agenda il prossimo consiglio di amministrazione del club di via Aldo Rossi, fornisce un quadro già sufficientemente chiaro sul futuro dei rossoneri e del loro attuale proprietario. Ma di fatti parlavamo, eccoli quindi: l’aumento di capitale da 35 milioni che permetterà al Milan di chiudere la stagione sarà garantito dal fondo Elliot che, quindi, non solo di fatto concederà un nuovo prestito ma assumerà in qualche modo un ruolo da tutore del club. Oltre al rifinanziamento, Elliot affiancherà Fassone in occasione dell’incontro (decisivo) con l’Uefa per il settlement agreement, passo fondamentale per evitare sanzioni e la conseguente svalutazione del Milan. Questo secondo aspetto non è affatto trascurabile, perché facendo leva – ma non è nemmeno necessario – sul potere dei soldi prestati e sul diritto sulle azioni ottenute in pegno, Elliot inviterà Yonghong Li a farsi progressivamente da parte e muoverà i primi concreti passi verso la cessione della società.

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here