Gianfranco Stevanin, il serial killer che fotografava la morte


Gianfranco Stevanin, il serial killer che fotografava la morte


Nell’estate del 1994, nei terreni di Terrazzo, in provincia di Verona, un contadino scopre il corpo di una donna smembrato e avvolto in un bozzolo di plastica. L’indomani Gianfranco Stefanin, ricco agricoltore locale, finisce in manette. Il 24enne attirava le sue vittime con uno shooting fotografico, per poi violentarle e squartarle.
Continua a leggere


Nell’estate del 1994, nei terreni di Terrazzo, in provincia di Verona, un contadino scopre il corpo di una donna smembrato e avvolto in un bozzolo di plastica. L’indomani Gianfranco Stefanin, ricco agricoltore locale, finisce in manette. Il 24enne attirava le sue vittime con uno shooting fotografico, per poi violentarle e squartarle.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here