Uccise un clochard dandogli fuoco “perché insidiava la fidanzata”: condannato all’ergastolo


Uccise un clochard dandogli fuoco “perché insidiava la fidanzata”: condannato all’ergastolo


Giuseppe Pecoraro uccise Marcello Cimino a Palermo nel marzo del 2017. L’uomo fu bruciato vivo mentre dormiva su un giaciglio di fortuna davanti al ricovero di una missione vicina al cimitero dei Cappuccini. La figlia della vittima: “L’assassino non ha mai chiesto scusa”.
Continua a leggere


Giuseppe Pecoraro uccise Marcello Cimino a Palermo nel marzo del 2017. L’uomo fu bruciato vivo mentre dormiva su un giaciglio di fortuna davanti al ricovero di una missione vicina al cimitero dei Cappuccini. La figlia della vittima: “L’assassino non ha mai chiesto scusa”.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here