Kiev, ucciso in casa cronista russo anti-Cremlino: poche ore prima festeggiava la “rinascita”


Kiev, ucciso in casa cronista russo anti-Cremlino: poche ore prima festeggiava la “rinascita”


Il giornalista aveva combattuto in Cecenia e seguito la guerra in Georgia. Dal 2017 viveva in Ucraina dopo aver ricevuto minacce; nel 2014 era scampato all’abbattimento di un elicottero militare ucraino

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here