L’omicidio della piccola Jessica, rapita e sepolta viva da un pedofilo


L’omicidio della piccola Jessica, rapita e sepolta viva da un pedofilo


Dopo aver scontato poco di più d’anni per crimini sessuali sui bambini, la notte del 24 febbraio 2005, il pedofilo John Couey, 47 anni, rapisce la piccola Jessica, dalla casa dei suoi in Florida. La ritroveranno dopo 22 giorni nella fossa di un bosco. Il delitto, del quale è stato ingiustamente sospettato il padre della piccola, ha dato il via a una campagna per l’inasprimento delle pene per i pedofili.
Continua a leggere


Dopo aver scontato poco di più d’anni per crimini sessuali sui bambini, la notte del 24 febbraio 2005, il pedofilo John Couey, 47 anni, rapisce la piccola Jessica, dalla casa dei suoi in Florida. La ritroveranno dopo 22 giorni nella fossa di un bosco. Il delitto, del quale è stato ingiustamente sospettato il padre della piccola, ha dato il via a una campagna per l’inasprimento delle pene per i pedofili.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here