Vittime del carcere, quando Aldo Bianzino moriva in cella con il fegato spappolato


Vittime del carcere, quando Aldo Bianzino moriva in cella con il fegato spappolato


Il il 14 ottobre 2007 Aldo Bianzino, falegname 44enne e papà del piccolo Rudra, per aver coltivato nell’orto di casa, sulle colline umbre, alcune piantine di cannabis. Tornerà a casa in una bara. Il sospetto di un crudele pestaggio in cella dà il via alle indagini.
Continua a leggere


Il il 14 ottobre 2007 Aldo Bianzino, falegname 44enne e papà del piccolo Rudra, per aver coltivato nell’orto di casa, sulle colline umbre, alcune piantine di cannabis. Tornerà a casa in una bara. Il sospetto di un crudele pestaggio in cella dà il via alle indagini.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here