Caso Sissy, i colleghi poliziotti pronti a incatenarsi per protesta contro l’archiviazione


Caso Sissy, i colleghi poliziotti pronti a incatenarsi per protesta contro l’archiviazione


Il 1 novembre 2018, a due anni di distanza dal colpo di pistola che ha ridotto in stato vegetativo l’agente Sissy Trovato Mazza, colleghi, parenti e sostenitori si riuniranno per protestare contro l’archiviazione del caso davanti al Ministero della Giustizia. In prima linea Aldo di Giacomo, il segretario generale del sindacato di Polizia Penitenziaria: “Vicenda oscura e inquietante, non accetteremo che si chiuda senza indagare”.
Continua a leggere


Il 1 novembre 2018, a due anni di distanza dal colpo di pistola che ha ridotto in stato vegetativo l’agente Sissy Trovato Mazza, colleghi, parenti e sostenitori si riuniranno per protestare contro l’archiviazione del caso davanti al Ministero della Giustizia. In prima linea Aldo di Giacomo, il segretario generale del sindacato di Polizia Penitenziaria: “Vicenda oscura e inquietante, non accetteremo che si chiuda senza indagare”.
Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here