L’inferno dell’isola di Nauru, dove anche i bimbi di 9 anni pensano al suicidio


L’inferno dell’isola di Nauru, dove anche i bimbi di 9 anni pensano al suicidio


Medici senza frontiere è costretta ad interrompere le attività di supporto psicologico ai richiedenti asilo rinchiusi da cinque anni nell’isola di Nauru, sul Pacifico. Il governo ha dato 24 ore allo staff dell’Ong per abbandonare l’isola. Negli ultimi mesi, almeno 78 rifugiati hanno tentato il suicidio o hanno commesso atti di autolesionismo. “Bimbi di 9 anni hanno detto che preferiscono morire piuttosto di vivere senza speranza a Nauru”, denuncia l’organizzazione umanitaria.
Continua a leggere


Medici senza frontiere è costretta ad interrompere le attività di supporto psicologico ai richiedenti asilo rinchiusi da cinque anni nell’isola di Nauru, sul Pacifico. Il governo ha dato 24 ore allo staff dell’Ong per abbandonare l’isola. Negli ultimi mesi, almeno 78 rifugiati hanno tentato il suicidio o hanno commesso atti di autolesionismo. “Bimbi di 9 anni hanno detto che preferiscono morire piuttosto di vivere senza speranza a Nauru”, denuncia l’organizzazione umanitaria.
Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here