Attentato Nassiriya, la strage che si doveva evitare: sapevamo anche il colore del camion bomba


Attentato Nassiriya, la strage che si doveva evitare: sapevamo anche il colore del camion bomba


Il 12 novembre del 2003, quindici anni fa oggi, un camion bomba seminava morte e distruzione nella base italiana a Nassiriya, in Iraq. Il tributo di sangue pagato dall’Italia alla guerra scatenata dagli Usa è stato pesante: 19 morti, tra cui 12 carabinieri. I tre comandanti militari, imputati nei processi che sono seguiti alla strage, sono stati assolti in sede penale. Solo il generale Stano è stato condannato al risarcimento dei danni alle vittime. Ma, dopo quindici anni, la complessa vicenda giudiziaria non si è ancora conclusa.
Continua a leggere


Il 12 novembre del 2003, quindici anni fa oggi, un camion bomba seminava morte e distruzione nella base italiana a Nassiriya, in Iraq. Il tributo di sangue pagato dall’Italia alla guerra scatenata dagli Usa è stato pesante: 19 morti, tra cui 12 carabinieri. I tre comandanti militari, imputati nei processi che sono seguiti alla strage, sono stati assolti in sede penale. Solo il generale Stano è stato condannato al risarcimento dei danni alle vittime. Ma, dopo quindici anni, la complessa vicenda giudiziaria non si è ancora conclusa.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here