“Io e mio figlio vendiamo legna per 46 centesimi al giorno: mangiamo solo polvere di manioca”


“Io e mio figlio vendiamo legna per 46 centesimi al giorno: mangiamo solo polvere di manioca”


Philomene, disabile, fuggita con i suoi 6 figli dalle violenze nella Repubblica Centroafricana. Mohammed ridotto a lottare ogni giorno per sfamare i cinque figli in Yemen. Sono solo due delle tante storie di civili costretti a vivere in un Paese in guerra. “Quando scoppia un conflitto armato a pagare il prezzo più alto è la popolazione civile”, è il monito di Medici Senza Frontiere (Msf). L’organizzazione umanitaria ha lanciato la campagna di raccolta fondi “Cure nel cuore dei conflitti” per sostenere quattro ospedali in zone di guerra.
Continua a leggere


Philomene, disabile, fuggita con i suoi 6 figli dalle violenze nella Repubblica Centroafricana. Mohammed ridotto a lottare ogni giorno per sfamare i cinque figli in Yemen. Sono solo due delle tante storie di civili costretti a vivere in un Paese in guerra. “Quando scoppia un conflitto armato a pagare il prezzo più alto è la popolazione civile”, è il monito di Medici Senza Frontiere (Msf). L’organizzazione umanitaria ha lanciato la campagna di raccolta fondi “Cure nel cuore dei conflitti” per sostenere quattro ospedali in zone di guerra.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here