Italiano condannato a morte per omicidio in Thailandia : “Sono innocente, salvatemi”

Italiano condannato a morte per omicidio in Thailandia : “Sono innocente, salvatemi”


Denis Cavatassi, agronomo abruzzese dal 2009 titolare di alcune imprese in Thailandia, dove si è trasferito, rischia di essere giustiziato per un omicidio per cui si dichiara innocente, quello dell’ex socio Luciano Butti. L’imprenditore toscano è stato ucciso a colpi di pistola nel 2011 a Phuket. Da allora Cavatassi è rimasto rinchiuso in cella in condizioni disumane fino alla condanna a morte, che rischia di diventare definitiva tra poche settimane.
Continua a leggere


Denis Cavatassi, agronomo abruzzese dal 2009 titolare di alcune imprese in Thailandia, dove si è trasferito, rischia di essere giustiziato per un omicidio per cui si dichiara innocente, quello dell’ex socio Luciano Butti. L’imprenditore toscano è stato ucciso a colpi di pistola nel 2011 a Phuket. Da allora Cavatassi è rimasto rinchiuso in cella in condizioni disumane fino alla condanna a morte, che rischia di diventare definitiva tra poche settimane.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here