Sangue all’università, i delitti del Dams

Sangue all’università, i delitti del Dams


Tra la fine del 1982 e quella del 1983 a Bologna spira uno strano vento di morte. Tre delitti che hanno come vittime giovani talenti del mondo accademico si consumano per le strade di Bologna. Il primo è quello di Angelo Fabbri, allievo di Umberto Eco, il secondo quello di Francesca Alinovi, critico d’arte di fama internazionale e il terzo, Leonarda Polvani, giovane laureanda. Tutte le morti hanno come sfondo il Dams, la prestigiosa università delle arti e dello spettacolo.
Continua a leggere


Tra la fine del 1982 e quella del 1983 a Bologna spira uno strano vento di morte. Tre delitti che hanno come vittime giovani talenti del mondo accademico si consumano per le strade di Bologna. Il primo è quello di Angelo Fabbri, allievo di Umberto Eco, il secondo quello di Francesca Alinovi, critico d’arte di fama internazionale e il terzo, Leonarda Polvani, giovane laureanda. Tutte le morti hanno come sfondo il Dams, la prestigiosa università delle arti e dello spettacolo.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here