Attentati in Sri Lanka, l’Isis rivendica. Il governo: “Vendette per i morti in Nuova Zelanda”


Attentati in Sri Lanka, l’Isis rivendica. Il governo: “Vendette per i morti in Nuova Zelanda”


Secondo il governo dello Sri Lanka, dove si sono verificati gli attentati di Pasqua provocando la morte di 321 persone, tra cui 45 bambini, gli attacchi sarebbero una vendetta per le vittime di Christchurch, in Nuova Zelanda. L’Isis ha poi rivendicato la responsabilità del massacro: “I killer sono combattenti dello Stato islamico”.
Continua a leggere


Secondo il governo dello Sri Lanka, dove si sono verificati gli attentati di Pasqua provocando la morte di 321 persone, tra cui 45 bambini, gli attacchi sarebbero una vendetta per le vittime di Christchurch, in Nuova Zelanda. L’Isis ha poi rivendicato la responsabilità del massacro: “I killer sono combattenti dello Stato islamico”.
Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here