Erba, Azouz Marzouk: “Reperti distrutti e lacune intercettazioni: il sistema ha sbagliato”


Erba, Azouz Marzouk: “Reperti distrutti e lacune intercettazioni: il sistema ha sbagliato”


Mentre il suo legale deposita l’istanza di revisione del processo per la strage di Erba abbiamo sentito Azouz Marzouk, padre e marito di due vittime. Dal processo in cui ravvisa ‘gravi lacune’, ai reperti distrutti il giorno della sentenza definitiva fino al privato della sua vita attuale, Farouk ha risposto punto per punto alle nostre domande. “La parte dura è dire alle mie figlie che il fratellino e la zia Raffaella sono con Dio”.
Continua a leggere


Mentre il suo legale deposita l’istanza di revisione del processo per la strage di Erba abbiamo sentito Azouz Marzouk, padre e marito di due vittime. Dal processo in cui ravvisa ‘gravi lacune’, ai reperti distrutti il giorno della sentenza definitiva fino al privato della sua vita attuale, Farouk ha risposto punto per punto alle nostre domande. “La parte dura è dire alle mie figlie che il fratellino e la zia Raffaella sono con Dio”.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here