Ibrahim, morto assieme al fratellino e alla mamma incinta nella Siria dimenticata dal mondo


Ibrahim, morto assieme al fratellino e alla mamma incinta nella Siria dimenticata dal mondo


Suleiman e Ibrahim Ismail sono stati uccisi domenica notte assieme alla loro mamma incinta in un bombardamento a Kafranbel, nella provincia di Idlib. Nell’ultimo mese, 230 civili, tra cui 51 bambini e 52 donne, hanno perso la vita nei raid aerei. E sono già 180mila gli sfollati, molti dei quali costretti a vivere nei campi di olivi. Per le Nazioni Unite, l’offensiva nella Siria nord-occidentale rischia di essere “la peggior crisi umanitaria del 21˚ secolo”.
Continua a leggere


Suleiman e Ibrahim Ismail sono stati uccisi domenica notte assieme alla loro mamma incinta in un bombardamento a Kafranbel, nella provincia di Idlib. Nell’ultimo mese, 230 civili, tra cui 51 bambini e 52 donne, hanno perso la vita nei raid aerei. E sono già 180mila gli sfollati, molti dei quali costretti a vivere nei campi di olivi. Per le Nazioni Unite, l’offensiva nella Siria nord-occidentale rischia di essere “la peggior crisi umanitaria del 21˚ secolo”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here