Turiste decapitate in Marocco, confessa un uomo: ora rischia la pena di morte


Turiste decapitate in Marocco, confessa un uomo: ora rischia la pena di morte


Un venditore ambulante di 25 anni con posizioni radicali e vicine a quelle dello Stato Islamico ha confessato di aver decapitato una tra Louisa Vesterager e Maren Ueland, le due giovani turiste scandinave uccise a dicembre ai piedi del monte Toubkal.
Continua a leggere


Un venditore ambulante di 25 anni con posizioni radicali e vicine a quelle dello Stato Islamico ha confessato di aver decapitato una tra Louisa Vesterager e Maren Ueland, le due giovani turiste scandinave uccise a dicembre ai piedi del monte Toubkal.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here