Condannato per aver massacrato di botte la moglie: i giudici affidano a lui il figlio

Condannato per aver massacrato di botte la moglie: i giudici affidano a lui il figlio


È stato condannato per aver “minacciato e massacrato di botte la moglie davanti ai figli”, ma il Tribunale civile ha deciso comunque di affidare a lui e non alla madre, vittima di violenza, il figlio minore. Per i giudici, l’uomo, un imprenditore padovano, rappresenterebbe comunque il genitore più ‘idoneo’. La protesta: “Grave violazione del diritto alla difesa e alla genitorialità della donna”.
Continua a leggere


È stato condannato per aver “minacciato e massacrato di botte la moglie davanti ai figli”, ma il Tribunale civile ha deciso comunque di affidare a lui e non alla madre, vittima di violenza, il figlio minore. Per i giudici, l’uomo, un imprenditore padovano, rappresenterebbe comunque il genitore più ‘idoneo’. La protesta: “Grave violazione del diritto alla difesa e alla genitorialità della donna”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here