Durante il travaglio il feto deve essere considerato un uomo, lo dice la Cassazione


Durante il travaglio il feto deve essere considerato un uomo, lo dice la Cassazione


Il feto, benché ancora nell’utero, deve essere considerato un “uomo” durante il travaglio della gestante, nel momento cioè della “transizione dalla vita uterina a quella extrauterina”. Lo dice la Cassazione: dunque l’ostetrica negligente che provoca la morte del feto risponde di omicidio colposo e non di aborto colposo.
Continua a leggere


Il feto, benché ancora nell’utero, deve essere considerato un “uomo” durante il travaglio della gestante, nel momento cioè della “transizione dalla vita uterina a quella extrauterina”. Lo dice la Cassazione: dunque l’ostetrica negligente che provoca la morte del feto risponde di omicidio colposo e non di aborto colposo.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here