Testimone di Geova litiga, cade, si rompe il femore, rifiuta la trasfusione e muore


Testimone di Geova litiga, cade, si rompe il femore, rifiuta la trasfusione e muore


Vittorio Messina, un 79enne testimone di Geova, è morto venerdì 14 giugno all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Durante un litigio con un vicino, l’anziano è caduto e si è rotto in femore. I medici, prima di operarlo, avevano previsto una trasfusione di sangue che l’uomo, fedele ai suoi precetti religiosi, ha rifiutato. Sulla causa del decesso indaga la procura. Nel frattempo, il vicino, un uomo di 71 anni, è stato indagato per omicidio preterintenzionale.
Continua a leggere


Vittorio Messina, un 79enne testimone di Geova, è morto venerdì 14 giugno all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Durante un litigio con un vicino, l’anziano è caduto e si è rotto in femore. I medici, prima di operarlo, avevano previsto una trasfusione di sangue che l’uomo, fedele ai suoi precetti religiosi, ha rifiutato. Sulla causa del decesso indaga la procura. Nel frattempo, il vicino, un uomo di 71 anni, è stato indagato per omicidio preterintenzionale.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here