La denuncia: “Sono scampato a Nassirya: oggi il Viminale rivuole i soldi della medaglia”


La denuncia: “Sono scampato a Nassirya: oggi il Viminale rivuole i soldi della medaglia”


Pietro Sini, 55enne vicebrigadiere di Sassari, l’anno scorso ha riconsegnato la benemerenza in polemica con lo Stato: “E adesso arriva la ripicca”. Lo Stato vuole 1.410 euro. Si tratta delle spese sostenute per realizzare la medaglia. E lui gli fa causa e si rivolge a Matteo Salvini, “che fa del rispetto per i militari e delle forze dell’ordine uno dei suoi punti d’onore…”
Continua a leggere


Pietro Sini, 55enne vicebrigadiere di Sassari, l’anno scorso ha riconsegnato la benemerenza in polemica con lo Stato: “E adesso arriva la ripicca”. Lo Stato vuole 1.410 euro. Si tratta delle spese sostenute per realizzare la medaglia. E lui gli fa causa e si rivolge a Matteo Salvini, “che fa del rispetto per i militari e delle forze dell’ordine uno dei suoi punti d’onore…”
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here