Morte di Azka, la mamma in aula: “Mio marito diceva che avrebbe voluto uccidere i figli”


Morte di Azka, la mamma in aula: “Mio marito diceva che avrebbe voluto uccidere i figli”


Non fu preterintenzionale ma volontario l’omicidio di Azka Riaz, diciannovenne pakistana morta a Trodica di Morrovalle (Macerata), secondo l’accusa investita da un’auto quando era già a terra perché picchiata dal padre. Al processo a carico del genitore la Procura ha deciso a sorpresa di modificare l’imputazione in base alle testimonianze raccolte e soprattutto dopo aver ascoltato la madre della vittima.
Continua a leggere


Non fu preterintenzionale ma volontario l’omicidio di Azka Riaz, diciannovenne pakistana morta a Trodica di Morrovalle (Macerata), secondo l’accusa investita da un’auto quando era già a terra perché picchiata dal padre. Al processo a carico del genitore la Procura ha deciso a sorpresa di modificare l’imputazione in base alle testimonianze raccolte e soprattutto dopo aver ascoltato la madre della vittima.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here