Morto al Centro Rimpatri, detenuto malato a Fanpage: “Un inferno, appesi a una corda per defecare”


Morto al Centro Rimpatri, detenuto malato a Fanpage: “Un inferno, appesi a una corda per defecare”


J.N., un detenuto di 29 anni del Centro di Permanenza e Rompatrio di Torino, ha contattato Fanpage.it raccontando il suo calvario nella struttura. Ha infatti subito interventi chirurgici al femore e all’omero e una ricanalizzazione dell’intestino, necessita di terapie urgenti ma non riesce neppure a farsi soccorrere da un’ambulanza: “Faccio fatica anche ad andare in bagno. Devono legarmi a una corda”.
Continua a leggere


J.N., un detenuto di 29 anni del Centro di Permanenza e Rompatrio di Torino, ha contattato Fanpage.it raccontando il suo calvario nella struttura. Ha infatti subito interventi chirurgici al femore e all’omero e una ricanalizzazione dell’intestino, necessita di terapie urgenti ma non riesce neppure a farsi soccorrere da un’ambulanza: “Faccio fatica anche ad andare in bagno. Devono legarmi a una corda”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here