Pordenone, baby gang vessava coetanei a anche un disabile: il “capo” 15enne in comunità


Pordenone, baby gang vessava coetanei a anche un disabile: il “capo” 15enne in comunità


Il “capo” di una baby gang composta di giovanissimi residenti nella provincia di Pordenone è stato collocato in una comunità in esecuzione di misure cautelari eseguite dalla Squadra Mobile. Il ragazzino di 15 anni deve rispondere, assieme a un 16enne, di tentata rapina pluriaggravata, tentata estorsione in concorso, spaccio di sostanze stupefacenti, truffa e appropriazione indebita.
Continua a leggere


Il “capo” di una baby gang composta di giovanissimi residenti nella provincia di Pordenone è stato collocato in una comunità in esecuzione di misure cautelari eseguite dalla Squadra Mobile. Il ragazzino di 15 anni deve rispondere, assieme a un 16enne, di tentata rapina pluriaggravata, tentata estorsione in concorso, spaccio di sostanze stupefacenti, truffa e appropriazione indebita.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here