Torino, ucciso con un punteruolo di metallo in casa dopo una lite, forse per la droga


Torino, ucciso con un punteruolo di metallo in casa dopo una lite, forse per la droga


Omicidio nella notte a Vistrorio, nel torinese. Roberto Moschini, aveva 57 anni, incensurato, è stato ucciso al termine di una violenta lite da un pregiudicato, Alberto Diatto. L’assassino l’ha ucciso con un punteruolo di metallo. Non si esclude il movente della droga: in casa della vittima sono state trovate sostanze stupefacenti e una serra artigianale.
Continua a leggere


Omicidio nella notte a Vistrorio, nel torinese. Roberto Moschini, aveva 57 anni, incensurato, è stato ucciso al termine di una violenta lite da un pregiudicato, Alberto Diatto. L’assassino l’ha ucciso con un punteruolo di metallo. Non si esclude il movente della droga: in casa della vittima sono state trovate sostanze stupefacenti e una serra artigianale.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here