Uccisa con una coltellata al cuore, fratello confessa: “Litigavamo per l’eredità”


Uccisa con una coltellata al cuore, fratello confessa: “Litigavamo per l’eredità”


Stavano litigando per questioni legate all’eredità, quando, al culmine della discussione, Massimo Mallus, 52 anni, ha afferrato un coltello e ha aggredito la sorella Susanna. Venti coltellate, di cui una mortale che ha trapassato cuore e polmone, ne hanno causato la morte davanti all’anziana madre, che ha messo gli inquirenti sulle tracce del figlio. Mallus ha confessato: “Ho perso la testa”.
Continua a leggere


Stavano litigando per questioni legate all’eredità, quando, al culmine della discussione, Massimo Mallus, 52 anni, ha afferrato un coltello e ha aggredito la sorella Susanna. Venti coltellate, di cui una mortale che ha trapassato cuore e polmone, ne hanno causato la morte davanti all’anziana madre, che ha messo gli inquirenti sulle tracce del figlio. Mallus ha confessato: “Ho perso la testa”.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here