Omicidio Elisa Pomarelli, la sorella a Sebastiani: “Invece di piangere marcisci in galera”


Omicidio Elisa Pomarelli, la sorella a Sebastiani: “Invece di piangere marcisci in galera”


“Ora piangi eh? Se fossi pentito accetteresti l’ergastolo senza giustificarti. Ahimè non hai ancora incrociato la mia strada. Ormai sei il mio incubo”. L’invettiva Francesca Pomarelli contro l’assassino reo confesso, della sorella Elisa, Massimo Sebastiani. Nei primi interrogatori dopo l’arresto a Piacenza, infatti, il 45enne in lacrime si era detto ‘pentito’ delle sue azioni.
Continua a leggere


“Ora piangi eh? Se fossi pentito accetteresti l’ergastolo senza giustificarti. Ahimè non hai ancora incrociato la mia strada. Ormai sei il mio incubo”. L’invettiva Francesca Pomarelli contro l’assassino reo confesso, della sorella Elisa, Massimo Sebastiani. Nei primi interrogatori dopo l’arresto a Piacenza, infatti, il 45enne in lacrime si era detto ‘pentito’ delle sue azioni.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here