Strage di Bologna, nella tomba di Maria Fresu trovati i DNA di due persone


Strage di Bologna, nella tomba di Maria Fresu trovati i DNA di due persone


I resti organici contenuti nella bara della giovane Maria Fresu, una delle 85 vittime della strage di Bologna del 2 agosto 1980, sarebbero di due persone diverse. I resti della 24enne – l’unica ufficialmente “disintegrata” dagli effetti dell’esplosione – sono stati riesumati lo scorso 25 marzo scorso dai periti incaricati dalla Corte d’Assise di Bologna che sta processando l’ex terrorista Gilberto Cavallini.
Continua a leggere


I resti organici contenuti nella bara della giovane Maria Fresu, una delle 85 vittime della strage di Bologna del 2 agosto 1980, sarebbero di due persone diverse. I resti della 24enne – l’unica ufficialmente “disintegrata” dagli effetti dell’esplosione – sono stati riesumati lo scorso 25 marzo scorso dai periti incaricati dalla Corte d’Assise di Bologna che sta processando l’ex terrorista Gilberto Cavallini.
Continua a leggere

Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here