Ex Acna, l’eredità mortale della chimica italiana: milioni di scorie tossiche da bonificare


Ex Acna, l’eredità mortale della chimica italiana: milioni di scorie tossiche da bonificare


A Cengio, piccolo comune in provincia di Savona, l’Acna (Azienda Coloranti Nazionali e Affini) era conosciuta come la “fabbrica dei veleni”. Per quasi un secolo, una quantità impressionante di sostanze tossiche è stata riversata nel vicino fiume Bormida. Gli impianti, chiusi nel 1999 dopo una lunga battaglia ambientalista, hanno lasciato in eredità 550mila metri quadrati di zona contaminata. Una bomba ecologica la cui bonifica non si è ancora conclusa.
Continua a leggere


A Cengio, piccolo comune in provincia di Savona, l’Acna (Azienda Coloranti Nazionali e Affini) era conosciuta come la “fabbrica dei veleni”. Per quasi un secolo, una quantità impressionante di sostanze tossiche è stata riversata nel vicino fiume Bormida. Gli impianti, chiusi nel 1999 dopo una lunga battaglia ambientalista, hanno lasciato in eredità 550mila metri quadrati di zona contaminata. Una bomba ecologica la cui bonifica non si è ancora conclusa.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here