Mafia a Palermo, talpe tra carabinieri e polizia aiutavano i boss di Brancaccio


Mafia a Palermo, talpe tra carabinieri e polizia aiutavano i boss di Brancaccio


Secondo la Dda di Palermo, i boss di Brancaccio Stefano e Michele Marino erano sempre scampati all’arresto perché potevano contare su una rete di informatori all’interno delle stesse forze dell’ordine, tra carabinieri e polizia, che fornivano loro tute le indicazioni su blitz ma anche su telecamere nascoste e auto civetta.
Continua a leggere


Secondo la Dda di Palermo, i boss di Brancaccio Stefano e Michele Marino erano sempre scampati all’arresto perché potevano contare su una rete di informatori all’interno delle stesse forze dell’ordine, tra carabinieri e polizia, che fornivano loro tute le indicazioni su blitz ma anche su telecamere nascoste e auto civetta.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here