Simonetta Gaggioli trovata morta in un sacco a pelo a Livorno: spunta ipotesi avvelenamento


Simonetta Gaggioli trovata morta in un sacco a pelo a Livorno: spunta ipotesi avvelenamento


Morte provocata da un farmaco o da un’altra sostanza tossica. È quanto sarebbe emerso dall’autopsia effettuata sui resti di Simonetta Gaggioli, l’ex funzionaria della Regione Toscana il cui cadavere, in avanzato stato di decomposizione, fu rinvenuto all’interno di un sacco a pelo lungo una strada a Riotorto (Livorno) il 3 agosto scorso.
Continua a leggere


Morte provocata da un farmaco o da un’altra sostanza tossica. È quanto sarebbe emerso dall’autopsia effettuata sui resti di Simonetta Gaggioli, l’ex funzionaria della Regione Toscana il cui cadavere, in avanzato stato di decomposizione, fu rinvenuto all’interno di un sacco a pelo lungo una strada a Riotorto (Livorno) il 3 agosto scorso.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here