Pozzallo, Santo aggredito perché gay: “Mi hanno rotto il naso e lasciato a terra come un animale”


Pozzallo, Santo aggredito perché gay: “Mi hanno rotto il naso e lasciato a terra come un animale”


Santo, un ragazzo di 28 anni di Pozzallo, ha raccontato a Fanpage.it l’aggressione subita lo scorso 17 novembre in un bar della città siciliana. Un gruppo di minorenni, che da mesi l’aveva preso di mira, l’ha prima insultato e poi picchiato al volto causandogli una frattura del setto nasale e abbandonandolo a terra svenuto.
Continua a leggere


Santo, un ragazzo di 28 anni di Pozzallo, ha raccontato a Fanpage.it l’aggressione subita lo scorso 17 novembre in un bar della città siciliana. Un gruppo di minorenni, che da mesi l’aveva preso di mira, l’ha prima insultato e poi picchiato al volto causandogli una frattura del setto nasale e abbandonandolo a terra svenuto.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here