Stuprata e scaraventata dal 20esimo piano di un grattacielo: la storia di Sule Cet


Stuprata e scaraventata dal 20esimo piano di un grattacielo: la storia di Sule Cet


L’hanno trovata sul selciato come un manichino disarticolato ai piedi di un grattacielo alto 20 piani. Così è morta, Sule Cet, studentessa 23enne all’università di Ankara. Mentre la polizia concludeva per il suicidio, dal tavolo autoptico le ferite intime sul corpo di Sule gridavano allo stupro. E nella Turchia della disuguaglianza di genere, solo una grande mobilitazione social è riuscita a ottenere, per gli aguzzini di Sule, una condanna esemplare. Ergastolo per l’ex datore di lavoro che l’ha stuprata e uccisa e 18 anni per il complice.
Continua a leggere


L’hanno trovata sul selciato come un manichino disarticolato ai piedi di un grattacielo alto 20 piani. Così è morta, Sule Cet, studentessa 23enne all’università di Ankara. Mentre la polizia concludeva per il suicidio, dal tavolo autoptico le ferite intime sul corpo di Sule gridavano allo stupro. E nella Turchia della disuguaglianza di genere, solo una grande mobilitazione social è riuscita a ottenere, per gli aguzzini di Sule, una condanna esemplare. Ergastolo per l’ex datore di lavoro che l’ha stuprata e uccisa e 18 anni per il complice.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here