Bologna, Salvini si difende dopo video al citofono: “Problema non sono tunisini, ma delinquenti”


Bologna, Salvini si difende dopo video al citofono: “Problema non sono tunisini, ma delinquenti”


Il leader della Lega, Matteo Salvini, si difende dalle accuse dopo il video in diretta su Facebook in cui citofona a una famiglia tunisina chiedendo se spacciano: “Il problema non sono i tunisini o i nigeriani, ma i delinquenti. In galera ci sono 200 tunisini che sono delinquenti, poi ci sono tantissimi tunisini che lavorano onestamente”.
Continua a leggere


Il leader della Lega, Matteo Salvini, si difende dalle accuse dopo il video in diretta su Facebook in cui citofona a una famiglia tunisina chiedendo se spacciano: “Il problema non sono i tunisini o i nigeriani, ma i delinquenti. In galera ci sono 200 tunisini che sono delinquenti, poi ci sono tantissimi tunisini che lavorano onestamente”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here