Carabinieri corrotti a Napoli: soldi, case e champagne dal clan in cambio di protezione


Carabinieri corrotti a Napoli: soldi, case e champagne dal clan in cambio di protezione


Emergono nuovi particolari dall’inchiesta che ha portato all’arresto di cinque carabinieri, mentre altri tre sono stati sospesi dal servizio per un anno: i militari dell’Arma ricevevano soldi, ma anche champagne, prosciutti, capretti e perfino case in cambio di protezione al clan Puca, egemone a Sant’Antimo, nella provincia di Napoli.
Continua a leggere


Emergono nuovi particolari dall’inchiesta che ha portato all’arresto di cinque carabinieri, mentre altri tre sono stati sospesi dal servizio per un anno: i militari dell’Arma ricevevano soldi, ma anche champagne, prosciutti, capretti e perfino case in cambio di protezione al clan Puca, egemone a Sant’Antimo, nella provincia di Napoli.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here